top of page
Worker with Ladder

SEO ONPAGE - COME OTTIMIZZARE LA SEO DEL TUO SITO WEB

La SEO è molto importante per tutta una serie di motivi:


- posizionamento nei risultati di ricerca (statisticamente, oltre il 90% dei visitatori di qualsiasi sito web arriva attraverso i motori di ricerca); qui vale anche la pena ricordare che non è solo importante posizionarsi, ma è importante essere tra le prime posizioni perché secondo Google il 75% delle persone non va oltre la prima pagina
- generazione di traffico libero e attivo (gratuito perché non a pagamento e attivo perché sono persone che ti cercano e non che trovano per caso il tuo prodotto in qualche social network)
- maggiore autorevolezza del marchio davanti al suo pubblico (secondo uno studio condotto da Deloitte, L'impatto economico delle interruzioni della connettività Internet, l'80% delle persone cerca in Internet prima di effettuare un acquisto)

Quando si parla di SEO, vengono subito in mente diversi fattori che possono influenzare direttamente la SEO di un sito web, alcuni interni alla nostra piattaforma web ed altri esterni.


Sebbene i fattori esterni abbiano molto più valore prima di Google e del suo algoritmo di posizionamento (ecco perché saranno oggetto di un altro documento), è anche vero che richiedono molto più tempo e risorse, non dipendono interamente da noi e dai loro risultati prendete un po' di tempo per essere visti (la buona notizia è che in passato bisognava aspettare almeno 6 mesi per vedere dei progressi, mentre ora bastano 30-60 giorni in alcuni casi per iniziare a vedere i risultati del proprio lavoro); D'altra parte, i fattori interni (SEO OnPage) possono essere modificati abbastanza facilmente (anche se ci sono molti aspetti da correggere e rivedere) perché abbiamo il controllo che opera direttamente a livello di piattaforma web; tuttavia, i loro risultati hanno un impatto minore a livello di Google. In questo documento spiegheremo tutto ciò che possiamo fare, sia internamente che esternamente, per migliorare la posizione delle nostre pagine in Google.

I fattori interni sui quali possiamo agire direttamente sono:


- eliminazione delle pagine di errore (esempio errore 404 o 301): ogni piattaforma del sito consente di accedere a eventuali pagine di errore, per le quali è sufficiente eliminarle, oppure creare un reindirizzamento ad un'altra pagina web attiva e funzionante (questa opzione è disponibile anche) .sicuramente incluso nella piattaforma in cui hai il tuo sito web).

- utilizzo di immagini e video compressi: come ho già detto in altri documenti, uno dei fattori più importanti per Google è la velocità di caricamento del tuo sito web e questo è ancora più rilevante ora che abbiamo la navigazione mobile; quindi, uno dei pochi elementi che possiamo controllare per migliorare la velocità di navigazione è proprio la dimensione delle nostre immagini e dei nostri video. Per questo consigliamo due pagine web che consentono di ridurre le dimensioni di questo contenuto multimediale senza perdere in qualità e sono:

https://www.iloveimg.com/compress-image (per immagini)

https://clideo.com/es/compress-video (per i video) .

 

Un'altra cosa che possiamo fare è mettere i video nelle parti inferiori di ogni pagina, in modo che non siano posizionati nella prima parte del caricamento; o anche, nelle pagine dei prodotti, inserire i video come contenuto disponibile più recente.

 

- utilizzo di parole chiave nel titolo dei prodotti e nelle descrizioni: il contenuto delle tue pagine web, sappiamo essere uno dei due elementi più importanti in assoluto per Google, insieme ai link esterni; quindi è fondamentale che sia nei titoli che nelle descrizioni crei contenuti freschi, originali e con parole chiave strategiche per il tuo business online.

- uso le parole chiave negli url, nei tag title e nel meta tag description: sono i titoli e le descrizioni che compaiono nei risultati di ricerca e sono la prima cosa che gli utenti vedono ancor prima di entrare nel tuo sito web, come questo che devono essere coerente con ciò che offri, unico e con parole chiave pertinenti per posizionarti; lo stesso vale per gli URL del tuo sito web, dove devi cercare di assicurarti che includano sempre una parola chiave correlata alla tua attività.

 

- dai un nome corretto alle tue immagini e ai tuoi video: prova a dare ai tuoi file multimediali nomi semplici e descrittivi con parole chiave riconoscibili da Google (dalla tua piattaforma web hai sempre questa possibilità semplicemente inserendo ogni file)

- contenuti freschi e originali sul tuo sito web: lo abbiamo detto sopra nella parte dei titoli e delle descrizioni, ma vale per tutte le tue pagine. Il contenuto è importante non solo a livello SEO direttamente, ma anche indirettamente perché se il tuo contenuto è di qualità, potrebbe attirare l'attenzione di altri siti web o blog, che decidono di reindirizzare alle tue pagine, che come vedremo sul SEO Il lato fuori pagina è un altro elemento da evidenziare.

 

- recensioni da google e altre piattaforme: le recensioni lasciate dai clienti o dagli utenti sono molto preziose non solo per le prove sociali (di cui si parla anche in altri documenti), ma anche per Google stesso, perché il motore di ricerca più famoso dà rilevanza a ciò che altri Scrivi di noi; quindi, avere una recensione che parla del nostro sito web equivale a un contenuto di un altro utente su di noi e con reindirizzamento diretto, quindi devi prenderti cura di questa parte (molti dei link gratuiti che indicheremo nella parte di SEO Off Page, hanno anche la possibilità di lasciare una recensione in forma anonima)

 

- inbound link: si tratta di link di indirizzamento interni presenti sul nostro sito web, tramite anchor text. In ogni pagina dovremmo avere almeno un paio di link che rimandano ad altre pagine del nostro sito, ed è molto importante che siano sempre associati a frasi diverse e nuove, in modo che Google non la veda come una cattiva pratica.

 

- struttura web con Head e Paragrafi ordinati: quando creiamo le nostre pagine web, molte volte nelle parti di testo vediamo che ci viene indicato se si tratta di un Titolo o di un Paragrafo e anche di che livello. Anche se può sembrare sciocco, a Google piace che la tua pagina abbia una struttura ben definita e ordinata ed è per questo che devi assicurarti che ciascuna delle tue pagine abbia solo un Head 1, un Head 2 e un Head 3, e poi quello ha diversi livelli di Paragrafi (da 1 a 6) senza mancarne nessuno, cioè non puoi mettere un Paragrafo 2 e poi mettere un Paragrafo 4, senza che ci sia un Paragrafo 3 nella pagina, perché Google lo considererà mancante una parte del contenuto. Quindi dai un'occhiata ora perché è facile da risolvere e ha risultati quasi immediati.

bottom of page